Siti-web-studi-medici

Un sito web distintivo per il tuo studio medico

Il sito web è uno dei pilastri della comunicazione di uno studio medico.

Eppure, guardando i siti delle strutture sanitarie, si ha l’impressione che si assomiglino tutti: stessa struttura, stesso stile e linguaggio – tecnico e un pò asettico – e, talvolta, impostazioni grafiche simili e persino stessi trattamenti. Così, agli occhi di un potenziale paziente, è difficile percepire e comprendere cosa rende unico e distintivo uno studio medico rispetto agli altri dello stesso settore.

Ecco allora un decalogo, utile se vuoi creare (o rifare) un sito distintivo, in grado di attirare l’attenzione, ottenere credibilità e convertire i visitatori in clienti.

  

1. Definisci il tuo target ed obbiettivi specifici 

 

I contenuti e le caratteristiche del sito web cambiano a seconda degli obbiettivi.

Per esempio, se vuoi conquistare nuovi clienti, dovrai creare contenuti originali ed interessanti per il tuo target, che attirino l’attenzione, ma anche call-to-action efficaci che invoglino il potenziale cliente almeno a telefonare per chiedere informazioni. Per esempio: “Chiamaci per una video-consulenza gratuita”.

Se invece vuoi fidelizzare i già clienti, dovrai creare contenuti utili a chi è già in cura presso il tuo studio medico. Per esempio: per pazienti in terapia dietologica, un’area riservata con ricette, video tutorial per l’attività fisica, test …


Quali obbiettivi vuoi raggiungere col sito web del tuo studio medico? 

Elencali di seguito:

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _


 

Inoltre, devi stabilire a chi vuoi comunicare; chi è il tuo cliente ideale, in termini socio-demografici e, soprattutto, comportamentali e valoriali (la cosiddetta Buyer Persona)? Infatti, rivolgersi a tutti, indistintamente, è poco efficace e molto costoso. Scegliendo una o più ben definite buyer persona, hai molte più chances di soddisfare i loro specifici interessi.


Sapresti descrivere la tua buyer persona?

Profilo socio-demografico: _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Stile di vita e interessi: _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Relativamente alle prestazioni mediche del tuo settore:

Obbiettivi e bisogni (non soddisfatti):_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Atteggiamenti e valori:_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Fonti di informazione:_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Driver di scelta e influencer:_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Esperienza d’acquisto ideale:_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 

Ostacoli all’acquisto:_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 


 

2. Crea una struttura ottimale

 

Occorre mettersi nei panni del potenziale navigatore e studiare una struttura del sito web semplice, fluida, intuitiva, che non lo faccia “perdere” fra le pagine e che lo porti dove lo volete portare.

Per esempio, fai menù semplici, chiari e sempre visibili nell’header, limita il numero di livelli delle pagine, studia con attenzione i link fra le varie pagine e sezioni del sito web, inserisci la “ricerca nel sito”…

 

3. Crea contenuti di valore

 

Un contenuto di valore significa argomenti interessanti, originali e convincenti per la tua buyer persona.

Se, per esempio, devi presentare le prestazioni offerte dal tuo studio, è fondamentale mettersi nell’ottica del potenziale cliente e tradurre le caratteristiche “tecniche” delle prestazioni in benefici, che soddisfano un bisogno reale non soddisfatto della tua buyer persona. Ogni affermazione deve essere credibile, portando prove chiare e semplici (reason to believe) a supporto: studi clinici, foto prima-dopo, recensioni pazienti …


Sapresti identificare 1-2 benefici distintivi e unici che le tue prestazioni offrono alla tua buyer persona e quali bisogni soddisfano? Cosa li rende credibili?

Prestazione A: bisogni_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ; benefici_ _ _ _ _ _ _ _ _ _; reason to believe_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Prestazione B: bisogni_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ; benefici_ _ _ _ _ _ _ _ _ _; reason to believe_ _ _ _ _ _ _ _ _ _

Prestazione C:bisogni _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ ; benefici_ _ _ _ _ _ _ _ _ _; reason to believe_ _ _ _ _ _ _ _ _ _


 

Scrivere contenuti interessanti significa anche non limitarsi a elenchi e descrizioni delle prestazioni offerte. Per esempio, il sito web di uno studio dermatologico potrebbe contenere – oltre alla classica sezione dei trattamenti offerti – una sezione informativa sulle principali patologie cutanee (anche quelle non trattate dallo studio), con schede semplici, immagini, test di auto-valutazione, webinar …

Inoltre, i contenuti devono essere coerenti con quelli degli altri media (v. articolo Strategia di marketing per il medico) e con il posizionamento del tuo studio.

È importante anche un approccio empatico, che soddisfi il bisogno del paziente di capire e di essere rassicurato.

 

4. Crea il tuo stile

 

Non è importante solo cosa si comunica, ma anche come. Infatti, anche il linguaggio usato, il tono, concorrono a renderti unico e riconoscibile ed a farti emergere. Crea il tuo stile in base a chi sei, al posizionamento ed ai valori del tuo studio medico e fai in modo che sia autentico e coerente su tutti i media. In genere, è sempre consigliabile essere semplici e concisi, evitando linguaggi troppo tecnici e asettici che, invece, abbondano sui siti medici.


Hai un tuo stile? Da cosa si riconosce? In cosa si distingue da quello dei tuoi concorrenti?

Descrivi il tuo stile: introverso/estroverso, ironico/serio, professionale/amicale, caldo/freddo …

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 


 

5. Cura la grafica

 

Le immagini incidono molto sull’attrattività del tuo sito. Possono servire per dimostrare l’efficacia dei trattamenti (foto prima-dopo), per visualizzare in modo immediato un concetto, per trasmettere l’atmosfera di uno studio medico…Vanno quindi scelte con cura. Puoi sceglierle da data-base a pagamento (es: shutterstock), o gratuiti (pixabay), ma il rischio è di usare immagini banali o non distintive. Idealmente, sarebbe meglio produrre le proprie, almeno in parte; in tal caso, rivolgiti a professionisti della fotografia e proteggi le immagini in modo che nessun altro possa usarle.

Oltre alle immagini ed agli elementi multi-mediali, anche loghi, colori, simboli e formattazione sono importanti e devono seguire linee guida grafiche comuni a tutta la tua comunicazione, su tutti i media.


Hai un manuale che definisce le linee guida grafiche della tua comunicazione?

Descrivi le tue visual guidelines: logo, colori, carattere tipografico, layout …

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ 


 

Cura anche la formattazione, che deve aiutare a rendere il testo chiaro, leggibile, arioso.

 

6. Rendi dinamico il tuo sito web

 

Un sito statico infatti, perde rapidamente i suoi visitatori. Un buon modo per avere un sito dinamico ed interattivo è quello di inglobarvi un blog; così puoi veicolare contenuti sempre attuali e, abilitando i commenti, avviare un rapporto più coinvolgente con gli utenti.

 

7. Attento ai limiti legali!

 

In particolare, è fondamentale verificare il rispetto delle norme in materia di comunicazione sanitaria (L 30/12/2018, n. 145), privacy e gestione dei cookies (regolamento UE 679/2016, cd. GDPR), licenze su immagini e musiche, menzioni obbligatorie in ambito sanitario (es.: il Direttore Sanitario)

 

8. Attento agli aspetti tecnici!

 

Lo so, sono noiosi!  Ma sono importanti per il successo del tuo sito web. 4 aspetti sono particolarmente rilevanti:

  • Ottimizzazione SEO, affinché sia “trovato” dai motori di ricerca; molte piattaforme per costruire siti web offrono strumenti (plug-in) per facilitare il lavoro (es:  All in one SEO pack (WordPress)
  • Velocità di caricamento del sito, delle pagine, dei video … perché la lentezza è una delle principali cause di abbandono; controlla anche che sia ottimizzata la visibilità sui diversi device (la maggior parte delle persone naviga da mobile), sistemi operativi (IOS, Android …), browser (Explorer, Chrome …)
  • Sicurezza del sito, per proteggere i contenuti da cyber attacchi e perdite (backup del sito, certificato SSL …)
  • Inserimento dei codici di Google Analytics, per poter misurare i risultati

 

9. Genera traffico

 

La creazione di traffico dà senso a tutto il lavoro; altrimenti, anche il più bel sito rimarrà invisibile. Certamente, questa è la parte più difficile, se pensiamo che l’80%del tempo speso on line è fatto sullo 0.0000000000000001% dei siti! Le opzioni non mancano: SEO, SEA, social media, display … e tanto altro, di cui parleremo nei prossimi articoli. Per farsi trovare, anche il nome del sito è importante.

 

10. Misura, misura, misura!

 

La misurazione dei risultati del tuo sito web è indispensabile per capire se funziona! Lo strumento principe è Google Analytics dove puoi misurare di tutto: numero di utenti unici, pagine viste, durata della sessione, provenienza degli utenti, utenti registrati, numero di download, pagine più viste… Però, per non perderti tra le metriche, seleziona i KPI coerenti con gli obbiettivi del sito.

 


Queste sono semplici indicazioni generali, che vanno adattate al contesto ed alle peculiarità del tuo studio medico. Contattaci per sapere come Razzano ManageMED Consulting ti può aiutare a costruire o migliorare il sito web del tuo studio medico.

 

Per rimanere aggiornato su questi temi, seguimi sul blog oppure su Facebook o Linkedin

 

Razzano ManageMED ti offre una gamma completa di servizi marketing – dalla definizione della strategia alla realizzazione delle attività – disegnati per i medici, per comunicare meglio la tua unicità e far crescere l’attività. La comodità di un partner unico per tutte le attività marketing. Scopri di più


Altri articoli che ti possono interessare

  • Il Marketing è diventato indispensabile anche per gli studi medici. Ma non è semplice destreggiarsi nella “giungla” delle attività di marketing ed il rischio “molta spesa, poca resa” è elevato. Razzano ManageMed Consulting è uno studio specializzato in marketing e management di studi medici e strutture sanitarie. Se ne parla......

  • No, il marketing per il medico non è un’eresia, ma un’esigenza derivante dai tanti cambiamenti che hanno trasformato il contesto di riferimento del medico. Oggi infatti il paziente: si informa, vuole scegliere ed ha moltissime opzioni vuole essere coinvolto e capito e vuole capire non......

  • Fai parte di un’élite di medici consapevoli del fatto che, per esercitare l’attività privata, non basta più “fare bene il medico”. Ma non basta neanche “fare marketing”. Se vuoi ottenere risultati tangibili (e non solo follower) e ottimizzare gli investimenti, ti serve una strategia di......

  • Sei circondato da agenzie che ti spiegano che devi essere presente sui social media, o investire sul SEO, su Google Adwords o su un blog? Oppure hai tanti like e follower, ma non vedi un’impatto sui risultati del tuo studio medico? Questo articolo sfata alcuni miti......